testata per la stampa della pagina
condividi

Cultura e turismo

 

Scicli è una cittadina barocca di 27 mila anime, dal 2002 baciata dal riconoscimento Unesco nell'ambito delle otto città del tardobarocco del Val di Noto.
 "Forse" scrive Elio Vittorini, "è la più bella città del mondo e la gente è contenta nelle città che sono belle".
Scicli è la quarta città più solarizzata d'Europa, negli ultimi tre lustri è diventata buen retiro di tanti nuovi sciclitani che dal Nord Italia e da paesi stranieri hanno deciso di stabilire qui il loro rifugio per il riposo e la vacanza.
La città ha un impianto urbanistico seicentesco, e ha due siti Unesco: la settecentesca via Mormina Penna e Palazzo Spadaro.
Ospita tre icone di grande impatto emotivo: Il Cristo di Burgos, o Cristo in gonnella, un dipinto spagnolo della fine del Seicento, custodito nella chiesa di San Giovanni Evangelista, la statua della Madonna delle Milizie, l'unica madonna guerriera di tutta la cristianità, conservata nella chiesa Madre di piazza Italia, e il Cristo Risorto, detto anche "Il Gioia" o "Uomo Vivo", cantato da Vinicio Capossela nella canzone Inno al Gioia.
In provincia di Ragusa Scicli è la città che ha la maggiore proiezione sulla costa, con 22 chilometri fra spiagge e scogli e quattro frazioni: Playa Grande, Donnalucata, Cava d'Aliga-Bruca, Sampieri.
Dal 1998 Scicli è diventata famosa nel mondo come la Vigata televisiva del Commissario Montalbano. Qui si gira gran parte dello sceneggiato, e qui ha sede il commissariato, set cinematografico visitabile tutto l'anno.A una fiorente agricoltura, prima in campo aperto, poi in serra, Scicli ha affiancato nell'ultimo ventennio una sempre più forte vocazione turistica. Scicli è infatti città i cui siti culturali sono aperti tutto l'anno, con possibilità diuturna di fruizione e visita.

 
 
 

Una App turistica del Comune di Scicli. Gratuita ed in continuo aggiornamento

"Sciclituristica" è la App Turistica del Comune di Scicli (https://sciclituristica.glideapp.io), creata e implementata dall'Assessorato al Turismo in collaborazione con alcune associazioni e volontari che hanno curato la grafica e contenuti, foto e testi. All'interno dell'applicazione sono ospitate le informazioni sui più importanti siti culturali e di interesse del Comune di Scicli, con le notizie sui loro orari di apertura e chiusura, sulle località di mare da visitare, il calendario degli eventi e una scheda informativa sulla città di Scicli.

 
 
 

La Città

Una foto del Gonfalone del Comune di Scicli
Gonfalone del Comune di Scicli

Scicli
Popolazione Residente al 31/07/2020: 26.937 (M 13.226, F 13.711)

Codici
CAP: 97018
Prefisso Telefonico: 0932
Codice Istat: 088011
Codice Catastale: I535

Varie
Coordinate: 36° 47' 0" N - 14° 42' 0" E
Numero Famiglie al 31/07/2020: 11.124
Denominazione Abitanti: sciclitani
Santo Patrono: Madonna delle Milizie. Co-patrono San Guglielmo. 
Festa Patronale: ultimo sabato di maggio la festa di Maria Santissima delle Milizie. La festa di San Guglielmo cade il secondo venerdì dopo Pasqua. 

Etimologia (origine del nome)
Secondo alcuni studiosi il nome si riferisce al termine siculi. Il paese era identificato con il nome di Scicla. Si crede che abbia subito influssi arabi, soprattutto dal punto di vista della fonetica.

Il Comune di Scicli fa parte di:
Area Geografica: Val di Noto
Regione Agraria n. 3 - Colline litoranee di Modica
Patto Territoriale Ragusa

Località e Frazioni di Scicli
Cava d'Aliga, Sampieri, Donnalucata, Iungi, Plaja Grande 

Comuni Confinanti
Modica, Ragusa






 
 

Comune di Scicli - Via Francesco Mormina Penna, 2 - 97018 Scicli (RG)
P.iva: 00080070881 - Tel. 0932-839111 - Fax 0932-841687 - protocollo@pec.comune.scicli.rg.it